Come affrontare l’autunno in 5 mosse

Come affrontare l’autunno in 5 mosse

Quell’odioso ed abusato modo di dire che recita che non esistono più le mezze stagioni, ahimè è estremamente veritiero. Settembre è un mese incerto, dove nel giro di tre giorni si passa dal caldo afoso, al freddo umido, al vento gelido, il tutto destabilizzando il nostro organismo e mandando in crisi la nostra pazienza. Prendere un raffreddore è praticamente una certezza, soprattutto per i bambini che iniziano a frequentare le scuole. Al mattino li si veste pesanti, sudano, colpo d’aria, ed ecco servito un bel naso chiuso e magari un mal di gola con i fiocchi.

Tutto questo si può provare a prevenire, arginare, e curare in modo naturale senza dover ricorrere necessariamente all’uso di farmaci che, come sappiamo, se utilizzati con leggerezza e senza le giuste motivazioni rischiano di diventare nel medio/lungo termine inefficaci e dannosi.

Vediamo quindi come doTerra sia un valido aiuto in questo periodo così faticoso e snervante.

  1. Utilizzare ogni giorno la miscela OnGuard. Questa miscela è importantissima per molti motivi. Usata quotidianamente in diffusione disinfetta l’aria in casa o sul luogo di lavoro. Una goccia presa ogni mattina rinforza il sistema immunitario. Aggiunta ad acqua tiepida e un poco di sale grosso è un potente antinfiammatorio per effettuare sciacqui e gargarismi. Massaggiato sulla pianta del piede stimola la circolazione sanguigna, regalando una sensazione di benessere a tutto il corpo (questo metodo è ottimo anche per lenire l’emicrania o le infiammazioni muscolari).
  2. Usare la miscela Air come pronto soccorso per i sintomi da raffreddamento. Air è una miscela balsamica che aiuta la respirazione. Si può usare in diffusione (soprattutto la notte, per conciliare anche il sonno), massaggiata sul petto, sul dorso e sotto le piante dei piedi (sempre in diluizione in olio di cocco o crema neutra), se ne può versare qualche goccia su un fazzoletto, sulle federe, anche sugli abiti. In alternativa esiste un comodissimo stick, perfetto per i bimbi che possono applicarlo anche da soli, che riporta interamente tutte le proprietà di questa miscela portentosa.
  3. Dormire meglio. È risaputo che la notte il nostro corpo, durante il sonno, si rigenera. Un cattivo riposo, che sia per scarsa durata o scarsa qualità, non permette al nostro organismo di rimettersi a posto, produce cortisolo (ormone dello stress), che tra le varie cose fa anche aumentare il peso corporeo, debilita il sistema immunitario rendendolo così ancora più fragile. Sono molti gli oli che aiutano a passare una notte serena (anche ai bambini). C’è l’imbarazzo della scelta. La regina delle notti è senz’altro la lavanda, che oltre a rilassare aiuta anche a combattere le alterazioni della temperatura. Abbiamo poi la Camomilla romana, dall’aroma più intenso, che cura la qualità del sonno. La miscela Serenity, forse la miglior cura per l’insonnia che si possa trovare (esiste anche in capsule da assumere internamente prima di andare a letto). Anche alcuni agrumi aiutano il rilassamento mentale, facilitando così l’addormentamento: ottimi il pompelmo e l’arancia.
  4. Affrontare i cambiamenti con il mandarino tangerino. L’autunno è spesso stagione di nuovi inizi o di cambiamenti, soprattutto per i bambini. Il passaggio tra gli anni scolastici, i nuovi ritmi di vita, il distacco dalla famiglia, nuove esperienze di vita o lavorative. Il mandarino, magari accompagnato a camomilla romana o lavanda, utilizzato in diffusione durante il giorno e massaggiato su addome, schiena e sotto la pianta del piede prima di dormire aiuta grandi e piccini ad affrontare questi momenti che magari a livello consapevole non percepiamo come difficoltosi, ma nel subconscio lavorano, smuovono, e creano ovviamente squilibri piccoli e grandi che possono rendere la vita quotidiana troppo impegnativa e pesante da gestire.
  5. Dimenticare la tensione a spalle e collo. La postura che si tiene durante la giornata lavorativa o scolastica porta, nella maggior parte delle persone, a dolori persistenti a spalle e collo. Spesso poi la notte si dorme in posizioni che peggiorano la situazione, aumentando contrattura ed infiammazione e dando il via a tutta una serie di disturbi che coadiuvati dal freddo che aumenta e dal clima umido rendono davvero le giornate una corsa ad ostacoli. La miscela DeepBlue, utilizzata sotto forma di miscela di oli o nella pratica versione in crema già dosata, massaggiata quotidianamente allenta la tensione muscolare e attenua l’infiammazione. Per scaldare la zona sono utilissimi anche l’olio di maggiorana e la cassia, sempre diluiti in olio di cocco o in crema neutra e massaggiate con costanza sui punti dolenti come base del collo, spalle, e anche zona lombare.

L’inverno è lungo, si sa, ma questi piccoli accorgimenti ci aiutano ad affrontarlo nel modo migliore, serenamente e con il giusto entusiasmo.

Per avere informazioni in merito alle miscele ed agli oli menzionati nell’articolo commentate qui sotto.

Per acquistare direttamente, cliccate qui

 


Related Posts

LISA’S CORNER – PROVIAMO IL MITO2MAX

LISA’S CORNER – PROVIAMO IL MITO2MAX

BUON LUNEDÌ! Inauguriamo oggi, in questa giornata un po’ uggiosa, una “rubrica” che verrà gestita da me. Mi presento: sono Lisa, 37 anni ancora per poco, mamma di due pesti di quasi tre e quasi un anno, redattrice degli articoli del sito essenzearomatiche.com e di […]

5 MOTIVI PER UNIRE OLI E RIFLESSOLOGIA PLANTARE

5 MOTIVI PER UNIRE OLI E RIFLESSOLOGIA PLANTARE

La riflessologia plantare è una disciplina molto antica che negli ultimi anni si è diffusa anche in Occidente viste le sue indubbie proprietà. I principi su cui si basa sono semplici, ad ogni punto del piede, di riflesso, corrisponde una parte specifica del corpo che […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *