5 MOTIVI PER UNIRE OLI E RIFLESSOLOGIA PLANTARE

5 MOTIVI PER UNIRE OLI E RIFLESSOLOGIA PLANTARE

La riflessologia plantare è una disciplina molto antica che negli ultimi anni si è diffusa anche in Occidente viste le sue indubbie proprietà.
I principi su cui si basa sono semplici, ad ogni punto del piede, di riflesso, corrisponde una parte specifica del corpo che reagirà alla manipolazione e pressione che vengono effettuate alle estremità del nostro corpo. È comunque una scienza complessa, bisogna possedere, per effettuare un massaggio mirato, delle conoscenze di anatomia piuttosto approfondite, ma allo stesso tempo possiamo sfruttare delle “macro-aree” sulla pianta del piede per poter ottenere benefici immediati anche in casa, da soli.

Applicare quindi gli oli essenziali alla pianta dei piedi amplifica i benefici di entrambi i trattamenti, sia quello del massaggio plantare che quello dell’uso topico di un olio.

Vediamo ora i 5 motivi per i quali si dovrebbe usare l’olio sotto la pianta dei piedi tutti i giorni:

  1. Gli oli agiscono più in fretta se applicati sotto i piedi: massaggiando un olio sulla pianta del piede, questo impiegherà solo 20 minuti a raggiungere ogni parte del corpo. Questo è per la tipologia di pori della pelle del piede che funzionano come delle “cannucce” che assorbono i principi attivi degli oli e li inviano velocemente attraverso il sistema circolatorio.
  2. La pianta dei piedi , come il palmo della mano, non ha ghiandole sebacee: il sebo impedisce al corpo di assorbire sostanze attraverso la pelle, oli essenziali compresi. La pianta del piede quindi, essendo priva di ghiandole che producono sebo, permette un’assimilazione totale di tutte le sostanze benefiche contenute nell’olio essenziale.
  3. Riflessologia! È un fatto noto che ogni terminazione nervosa del nostro corpo arriva ai piedi, ed è scientificamente provato che al piede arrivano circa 7200 terminazioni nervose. L’alluce ad esempio è direttamente collegato alla testa ed al cervello. Le due dita successive agli occhi, e le ultime due alle orecchie. Dividendo idealmente la pianta del piede in tre parti, la prima rappresenta la zona del torace, la parte centrale riguarda l’apparato digerente mentre l’area del tallone è collegata a terminazioni nervose importanti come quella del nervo sciatico. Quindi realmente il nostro piede è una proiezione del nostro corpo, e allora perché non utilizzare questa caratteristica meravigliosa per potenziare gli effetti già straordinari degli oli?
  4. Meno irritazioni e sensibilizzazioni: paragonata alla pelle di qualsiasi altra zona del corpo, quella della pianta del piede è, per composizione e struttura, meno soggetta ad irritazioni e sensibilità alle sostanze applicate. È ad esempio possibile usare oli molto potenti come l’origano ed il timo anche senza diluizione.
  5. Lasciamo in pace il fegato: applicare l’olio sui piedi permette alle sostanze contenute in esso di bypassare il fegato, così si evitano accumuli di qualsiasi genere presso questo importante organo preposto alla depurazione del nostro corpo. Questo perché, come già detto in precedenza, le proprietà degli oli vengono trasportate nel nostro organismo attraverso il sangue, e non vengono quindi processate dal fegato.

Related Posts

LISA’S CORNER – COMBATTERE L’EMICRANIA

LISA’S CORNER – COMBATTERE L’EMICRANIA

Per chi pensava che fossi sparita, eccomi invece di nuovo qui a parlare di un’altra esperienza vissuta e che sto continuando a portare avanti di cui voglio parlare perché spero, magari, che possa essere di aiuto a qualcuno. Ho una diagnosi di emicrania cronica. Ho […]

LISA’S CORNER – PROVIAMO IL MITO2MAX

LISA’S CORNER – PROVIAMO IL MITO2MAX

BUON LUNEDÌ! Inauguriamo oggi, in questa giornata un po’ uggiosa, una “rubrica” che verrà gestita da me. Mi presento: sono Lisa, 37 anni ancora per poco, mamma di due pesti di quasi tre e quasi un anno, redattrice degli articoli del sito essenzearomatiche.com e di […]



1 thought on “5 MOTIVI PER UNIRE OLI E RIFLESSOLOGIA PLANTARE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *